Skip to content

Dott.ssa
Vittoria Pitti

DIETISTA

La figura professionale del Dietista si occupa di educazione alimentare per tutte le età e crea, in accordo
con i pazienti, piani nutrizionali personalizzati, sia per soggetti sani sia per coloro che presentano particolari
condizioni patologiche o fisiologiche.
Di che cosa si occupa in particolare?

  • Miglioramento dello stile di vita e cambiamento delle abitudini alimentari
  • Creazione di piani nutrizionali per patologie croniche (diabete, dislipidemie, sindrome metabolica,
    patologie gastro-intestinali…)
  • Creazione di piani nutrizionali specifici per sportivi, in associazione ad eventuali integrazioni.
  • Salute della donna (gravidanza, allattamento, menopausa, PCOS, endometriosi, amenorrea…)
  • Riabilitazione nutrizionale nei Disturbi del Comportamento Alimentare
  • Educazione alimentare per alimentazione vegetariana o vegana, intolleranze, allergie, celiachia…
  • Supporto all’alimentazione complementare (svezzamento) ed educazione alimentare per l’età
    pediatrica.

Che servizi offre quindi?
1. PIANO NUTRIZIONALE PERSONALIZZATO: un percorso specifico pensato sul paziente, finalizzato al
raggiungimento degli obiettivi di salute, non tralasciando l’importanza nel creare un rapporto sano
con il cibo e con il corpo.
Il percorso comprende:

  • Una prima visita (circa 60-90 min) in cui indagherò le aspettative, le motivazioni e gli
    obiettivi del paziente. Prenderò nota delle eventuali condizioni patologiche, della presenza
    di intolleranze/allergie e delle abitudini alimentari. Accorderò con il paziente il percorso che
    intendo intraprendere, esponendogli le modifiche e i miglioramenti che intendo apportare
    alla sua alimentazione.
    In breve, ciò che avverrà durante la visita sarà:
    – Anamnesi medica in riferimento alle patologie diagnosticate dal medico curante,
    presenti o pregresse
    – Anamnesi alimentare e dell’attività motoria
    – Storia del peso
    – Rilevazione dei parametri antropometrici (peso, altezza, BMI, circonferenze)
    – Determinazione degli obiettivi di trattamento
    Il piano dietetico, che elaborerò in 4-5 giorni lavorativi, comprende:
    – Una serie di consigli di educazione alimentare
    – Una serie di consigli inerenti alle patologie individuali
    – La lista di prodotti confezionati consigliati per agevolarti nella spesa
    – Un percorso dietetico altamente personalizzato
    – Una serie di ricette da poter replicare in autonomia
  • Visita di controllo (circa 30-60 min), durante la quale mi confronterò con il paziente in
    merito alle sensazioni, ai dubbi e alle difficoltà che potrebbero essere emerse durante il
    percorso. Accorderemo di conseguenza le modifiche o meno da apportare al piano, in
    modo che possano uniformarsi con le sue necessità e richieste.

I documenti necessari per prenotare la prima visita sono:
1. Gli esami del sangue più recenti che hai (1 anno massimo), generici e/o specifici per patologia;
2. L’impegnativa del medico curante a scelta (medico di base, ginecologo ecc..).
L’impegnativa deve essere scritta a mano su carta bianca intestata, firmata e timbrata oppure può
essere compilata, sempre dal medico, un fac simile che verrà inviato al momento della
prenotazione della visita;
3. Modulo “Consenso privacy” compilato e firmato che verrà inviato al momento della prenotazione.

2. EDUCAZIONE NUTRIZIONALE: un percorso volto a coloro che vogliono imparare a nutrirsi in
maniera più salutare e consapevole. Si tratta di un incontro (o una serie di incontri) che avranno
come scopo principale quello di fornire tutte le informazioni affinché il paziente riesca, in
autonomia, a seguire un’alimentazione sana e bilanciata.

PRENOTA ORA
+39 0587 609134

Le ultime news

Melanoma

Con l’avvicinarsi della stagione estiva torna la necessità di prendere precauzioni qualora si desideri esporsi…

Diabete

Il diabete, il cui nome completo sarebbe diabete mellito, è una delle malattie metaboliche di…

Minihospital-ipertensione-scaled

L'ipertensione, comunemente nota come pressione alta, è una condizione medica che può aumentare il rischio…

Torna su