Skip to content

Ecografia mammaria: come si svolge

L’ecografia mammaria è un esame importante per constatare la saluta della mammella, sia nelle donne che negli uomini. Non è una procedura invasiva e permette al paziente di riprendere da subito le proprie attività. È particolarmente indicata per le donne sotto i 40-45 anni,  mentre per i seni più maturi si accompagna alla mammografia per un esame più completo.

Si può tranquillamente eseguire in ambito ambulatoriale e richiede poco tempo. Vediamo nei dettagli di cosa si tratta.

Come funziona l’ecografia mammaria

L’ecografia mammaria, chiamata anche ecografia senologica sfrutta la tecnologia degli ultrasuoni per restituire immagini dettagliate dell’interno del seno. A seconda dei diversi tessuti che incontrano, infatti, le onde sonore tornano deformate e vengono rielaborate dallo strumento in aspetti diversi. Nell’area dedicata alla diagnostica per immagini di MiniHospital “Sandro Pertini” l’ecografia dell’addome superiore viene eseguita con un ecografo Philips Affiniti 50, che permette di eseguire ecografie ed ecocolordoppler assicurando velocità di esecuzione e massima accuratezza dei risultati.

A cosa serve l’eco mammaria

L’eco mammaria serve a individuare la presenza o meno di lesioni, anche piccole, e di ottenere informazioni sulla loro natura benigna o maligna. Con questo esame è possibile verificare inoltre la salute dei linfonodi ascellari. L’eco mammaria si effettua normalmente dopo che la palpazione manuale del seno o l’autoesame hanno rilevato la presenza di noduli nel seno. Questa indagine è molto utile anche alla diagnosi di mastiti e ascessi, cisti al seno e fibroadenomi.

Differenza tra ecografia seno e mammografia

L’ecografia al seno è indicata per esaminare seni di donne giovani, sotto i 40-45 anni, rispetto alla mammografia che si adotta per le attività di screening. In questo caso la mammografia si associa all’ecografia seno per avere un quadro più completo. Questo avviene perché la mammografia riesce a individuare anche le micro-calcificazioni ma non a stabilirne la natura, per accertare la quale si ricorre all’ecografia seno.

Come si svolge l’eco mammella

L’eco mammella è un esame semplice e veloce, che non richiede preparazione. La paziente è sdraiata supina sul lettino con il seno scoperto e il braccio corrispondente piegato dietro la testa. Il medico applica un gel sulla parte da esaminare, che aumenta la scorrevolezza della sonda. L’eco mammella dura tra i 20 e i 30 minuti, non provoca dolore e non ha effetti dannosi sull’organismo. Una volta terminato lo svolgimento dell’ecografia mammaria, la paziente può riprendere già da subito le proprie attività quotidiane.

Chi può sottoporsi all’ecografia della mammella

L’ecografia della mammella può essere effettuata su ogni individuo. Nelle donne l’ecografia mammaria può essere eseguita in ogni momento del ciclo mestruale e anche in gravidanza.

INFORMAZIONI UTILI PER L’ESAME

  • è opportuno portare con sé eventuali ecografie eseguite precedentemente sullo stesso distretto corporeo.
  • è opportuno portare con sé eventuali visite specialistiche effettuate.

L’ecografia mammelle a Mini Hospital

MiniHospital “Sandro Pertini” esegue l’ecografia delle mammelle nei suoi ambulatori e in totale sicurezza. In particolare, nell’area della diagnostica per immagini vengono svolte ecografia mammaria monolaterale destra, ecografia mammaria monolaterale sinistra e ecografia mammaria bilaterale. Per sottoporsi a questa analisi è necessario prendere appuntamento. Potete prenotare la vostra visita scrivendo una mail all’indirizzo info@minihospital.it oppure chiamando la nostra segreteria al numero 0587.609134.

Specialisti di riferimento

Dott. Alessandro Perotti
Dott.
UROLOGO e CHIRURGO ANDROLOGICO
Susanna Uggeri
Dott.ssa
Anestesista

Le ultime news

Melanoma

Con l’avvicinarsi della stagione estiva torna la necessità di prendere precauzioni qualora si desideri esporsi…

Diabete

Il diabete, il cui nome completo sarebbe diabete mellito, è una delle malattie metaboliche di…

Minihospital-ipertensione-scaled

L'ipertensione, comunemente nota come pressione alta, è una condizione medica che può aumentare il rischio…

Torna su